Biblioteca civica Attilio Hortis in collaborazione con MaLeLab del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Trieste e la prima edizione del Master in Digital Humanities dell’Università di Ca’ Foscari a.a. 2015-2016 presenta i primi risultati della sperimentazione di tecniche e software di data mining e Sentiment Analysis sul corpus dell’archivio Italo Svevo, e in particolare sull’epistolario edito dello scrittore a cura di Bruno Maier: Italo Svevo, Carteggio con James Joyce, Eugenio Montale, Valéry Larbaud, Benjamin Crémieux, Marie Anne Comnène, Valerio Jahier, a c. di Bruno Maier, Milano, dall’Oglio, 1965; Id.,  Epistolario, a c. di Bruno Maier, Milano, dall’Oglio 1966.

 

L’obiettivo di questa sezione del progetto La città di carta –  curato da Cristina Fenu – consiste nel rendere visibile a colpo d’occhio – mediante grafi di immediata leggibilità, intuitivi e interattivi – la personalità di Ettore Schmitz e la sua emotività, facendo “entrare nella testa” dello scrittore quanti accedono a questo sito anche visualizzando la temperatura emotiva dei rapporti interpersonali dello scrittore così come testimoniati dall’epistolario. I risultati della ricerca sviluppata da Cristina Fenu come progetto finale del DHmaster di Ca’ Foscari nel 2016 sono stati presentati e pubblicati nel book of abstracts dell’ AIUCD 2017 CONFERENCE – il sesto convegno annuale dell’Associazione per l’informatica umanistica e la cultura digitale che aveva come tema Il telescopio inverso: big data e distant reading nelle discipline umanistiche.

 

Da aprile 2019 il progetto si avvale della collaborazione di Gabriele Sarti, studente al Master intrateneo in Data Science e Scientific Computing dell’Università di Trieste/SISSA. Partendo dal dataset allestito e messo a disposizione dalla precedente ricerca, Sarti ha affinato la Sentiment Analysis dell’epistolario sveviano ed eseguito la Topic Analysis, estraendo i principali argomenti su cui Italo Svevo conversa nelle lettere e mettendo in evidenza l’evolversi delle relazioni tra temi, persone ed emozioni lungo tutto l’arco della vita dello scrittore. Una panoramica completa del progetto di Gabriele Sarti, codice incluso, è disponibile su GitHub.