Le sabatine del Museo Sveviano n. 8 – 23 marzo

Si rende necessario un cambio di programma nella Sabatina del Museo Sveviano del prossimo sabato 23 marzo, penultima del ricco programma avviato il 2 febbraio scorso: l’uscita del previsto volume su Richard Burton curato da Sergio Zilli e Giovanni Modaffari è stata ritardata dall’editore Comunicarte (daremo comunicazioni su questa pubblicazione in seguito).
L’appuntamento, previsto in approssimativa ma significativa concomitanza con l’anniversario di nascita di Burton (19 marzo) non viene tuttavia cancellato: ospiterà la presentazione di un altro volume recente, dedicato anch’esso al medesimo personaggio e mai presentato a Trieste: il saggio bilingue di Michael Walton Sir Richard Francis Burton e la sua cerchia / and his circle (Pordenone, L’Omino Rosso, 2017). Si tratta di una pubblicazione dedicata a presentare diversi personaggi dell’epoca che furono in relazione con Burton attraverso le caricature della serie “L’uomo del giorno” (The Man of the Day) che di essi furono pubblicati sulla rivista “Vanity Fair” alla fine dell’800, a partire da quella del disegnatore Ape (pseudonimo dell’italiano Carlo Pellegrini) che ritrae lo stesso Burton, per proseguire con quelle dell’esploratore Stanley, dell’imperatore d’Austria Francesco Giuseppe, del poeta Algenon Swinburne, dello scrittore Rudyard Kipling e di molti altri ancora.
Un modo insolito di ripercorrere la biografia del singolare esploratore, orientalista e traduttore inglese, che il Museo Sveviano celebrerà con una esposizione delle caricature originali di “Vanity Fair” che si inaugurerà, appunto, il prossimo sabato 23 in occasione della presentazione del libro e rimarrà visitabile fino al 27 aprile.

Le «sabatine» erano le briose riunioni del Circolo Artistico Triestino che ci vengono raccontate dal pittore Carlo Wostry nel suo libro sulla Storia del sodalizio. A cavallo di Otto e Novecento vi prendevano parte artisti di ogni genere, professori e studiosi (spesso ricordato Attilio Hortis), letterati e poeti (fra cui Umberto Saba), vi si accoglievano illustri ospiti da fuori città e vi si celebravano ricorrenze storiche e artistiche e compleanni.
Il Museo Sveviano rinnova quella tradizione con una rassegna a cura di Riccardo Cepach, coordinatore del museo, che si dispiega attraverso gli interi mesi di febbraio e marzo 2019 con una serie di appuntamenti in cui vengono presentati al pubblico alcuni dei libri e degli autori più interessanti della stagione fra quelli dedicati agli scrittori della letteratissima Trieste. E approfittando del fatto che alcuni di questi sabati cadono esattamente – o nei pressi – degli anniversari di nascita degli scrittori cui tali volumi sono dedicati (Joyce, Saba e Burton) verrà colta l’occasione di festeggiarne i “compleanni”.

Programma completo su www.museosveviano.it e www.facebook.com/MuseoSvevoJoyce